Mitico 30 ottobre!

( http://cervellinfuga.files.wordpress.com/ ) Cronistoria: h. 8,30: immancabile espressino al bar; spulciamo un pò i quotidiani,...





(http://cervellinfuga.files.wordpress.com/)


Cronistoria:

  • h. 8,30: immancabile espressino al bar; spulciamo un pò i quotidiani,discutiamo dei fatti del giorno. C'è una strana elettricità nell'aria,Bari è in fermento... 
  • h. 9,00: incontriamo i primi cortei di studenti che si dirigono verso Piazza Umberto I; decidiamo di incamminarci verso via Re David per incontrare i compagni universitari 
  • h. 9,30: via Re David è stranamente silenziosa. D'un tratto udiamo un motivo di marcia sempre più fragoroso provenire da viale Unità d'Italia; il tamburo,in lontananza,scandisce i passi ed accompagna i cori via via più altisonanti; fischi,battiti di mani,urla: è il nostro corteo

Che magnifica giornata è stata! Un fiume di gente s'è riversato per le strade per gridare il proprio no, eravamo in tantissimi,non si riusciva a capacitarsi delle dimensioni di questo maestoso corteo. C'erano i rappresentanti di tutte le generazioni: dai più piccoli, agli studenti delle superiori a noi universitari, sino ad arrivare a docenti e ricercatori di età più avanzata.
S'è urlato con rabbia in petto contro la Legge 133 e il decreto Gelmini, con rabbia ancor più grande ora che anche il secondo è legge. Ma ci son stati anche numerosi momenti di euforia che hanno colorato questo magnifico corteo durante il cammino: la magnifica ola doveva parere un'enorme onda colorata dall'alto; visi noti e non, tutti erano uniti da un senso d'empatia universale. Una manifestazione assolutamente pacifica, che prende completamente le distanze dall'episodio increscioso di ieri a Piazza Navona.
Forse proprio in un momento come questo che sta attravesando l'Italia, cortei pacifici di gente che vuole decidere del proprio destino, senza brandire bandiere o farsi portavoce di slogan, son tanto necessari a questo Paese.
E noi c'eravamo per dire questo.
Che giornata,che giornata,che giornata!

Le foto sono di Joshua (Giò),il mio fotografo preferito:


Profilo dell'autore

HYBRIS: femmina (ma non troppo), geofisica di professione, scrivo per diletto. Chi mi ispira? Da Nietzsche a Voltaire, dal Maestro - quello finnico - a King, passando per tutti i piccoli grandi eroi della porta accanto che rendono questo mondo migliore. Amo: il culture shock, il fango e le stelle, i concerti, le avventure ed i posti inesplorati, l'incertezza, l'umiltà superba di chi ha cuore e menti grandi, gli animi caparbi.

Posta un commento Default Comments

emo-but-icon

Seguici!

Hybris&Joshua. Powered by Blogger.

HOT

NEW

Translate this blog!

Visite Totali

Mappa Visitatori

item
"