Un milione di condom per il Vaticano




Mentre leggo del milione di condom che il governo spagnolo di Zapatero intende inviare in Africa, mi sovvengono le sterili argomentazioni di chi nega l’influenza e l’ingerenza della Chiesa in quello che dovrebbe essere l’ambito di competenza dello Stato italiano.
Eppure l’evidenza, anche stavolta (l'ennesima volta), parla chiaro: nessuna dichiarazione forte e contraria (od anzi nessuna dichiarazione e basta, come nel caso di Frattini) riguardo un caso così palese di invadenza di campo da parte dell’Italia, unico Stato che viaggia controcorrente: si, ma dalla parte sbagliata. Fino a qualche settimana fa ci avevano stordito quotidianamente con la manfrina dei politici-crociati che, armati di una fede irreprensibile (quella nei voti dei cattolici, serbatoio di firme perpetuo), si scagliavano contro il padre di Eluana, gridando allo scandalo, inveendo conto “l’assassino”; ora, dinanzi alla posizione anacronistica (e folle) del papa riguardo l’uso dei preservativi come arma contro l’Aids, tutti tacciono o blaterano qualcosa, o si nascondono dietro il “no comment”: evidentemente i milioni di morti per Aids non li commuovono tanto quanto una povera ragazza tenuta in vita da una macchina.
Questo è insomma l'ultima delle tante prove di una laicità che in Italia arranca.

www.nonciclopedia.wikia.com
Molti obiettano che la Chiesa non impone nulla a nessuno, che alla fine ognuno fa quello che vuole. Sbagliato. Si può influenzare il pensiero di una persona e condizionarne il comportamento anche senza puntarle il revolver alla tempia, ma scuotendone semplicemente i timori più inconsci, vellicandone i desideri ambiti o sfruttandone l’ignoranza o l’inesperienza.


"Innegabile il potere che le religioni e le rispettive forme sociali e istituzionali, le Chiese, esercitano nella società e nei confronti del potere politico degli Stati. Non rari i casi in cui esse si identificano col potere politico stesso, dando origine a forme radicali di teocrazia; rari i casi in cui esse si oppongono al potere politico, a volte con resistenze passive, altre volte attivamente con azioni di protesta perfino rivoluzionarie; molto ricorrenti invece i casi in cui esse ricercano compromessi per una sorta di cogestione del potere politico, prassi che passa sotto il nome di politica concordataria. Rarissimi i casi di disinteresse della religione per il potere e di una sua assoluta autonomia dal potere politico. I motti: “separazione di Chiesa e Stato” e ”libera Chiesa in libero Stato” sono rimasti generalmente solo indicazioni a livello di principio." (www.aifr.it/).

Del resto, sebbene siamo tutti concordi nell’ammettere che non tutti i cattolici approvano (e mettono in atto) le parole del Vaticano, è pur vero che la Chiesa continua ad avere un’enorme potere condizionante su numerose persone. Non è difficile immaginarlo se si pensa che molti acquistano un prodotto perché influenzati da una banale pubblicità (e non perché esso sia davvero utile) o vestono determinati abiti perché dettati dalla moda o sono al punto ammaliati dalla personalità carismatica di un politico da non ammetterne gli errori o le malefatte…Si pensi dunque all’influenza portentosa della figura di un papa. Infatti:

Ricordando «l’enorme influenza» del Pontefice nel mondo, la britannica Oxfam si è detta preoccupata per le ripercussioni delle sue parole «sia direttamente sui singoli, che potrebbero rinunciare a utilizzare il preservativo, sia sui programmi sanitari che dovrebbero fornirli».” (Lastampa.it).

Pensandoci meglio, forse Zapatero dovrebbe spedire un milione di condom gratis anche in Vaticano, sperando se ne faccia buon uso. Molti animi si acquieterebbero e si eviterebbero queste manifestazioni sessuofobiche pericolose.

PS. Andate ed accoppiatevi (ma col preservativo)!

Profilo dell'autore

HYBRIS: femmina (ma non troppo), geofisica di professione, scrivo per diletto. Chi mi ispira? Da Nietzsche a Voltaire, dal Maestro - quello finnico - a King, passando per tutti i piccoli grandi eroi della porta accanto che rendono questo mondo migliore. Amo: il culture shock, il fango e le stelle, i concerti, le avventure ed i posti inesplorati, l'incertezza, l'umiltà superba di chi ha cuore e menti grandi, gli animi caparbi.

Posta un commento Default Comments

emo-but-icon

Seguici!

Hybris&Joshua. Powered by Blogger.

HOT

NEW

Translate this blog!

Visite Totali

Mappa Visitatori

item
"