I geologi ed i terremoti, scusate MA insisto

( http://en.wikipedia.org/ ) Il tema del terremoto in Abruzzo torna ancora alla ribalta. Dopo cinque mesi, resta ancora la rabbia, es...



(http://en.wikipedia.org/)
Il tema del terremoto in Abruzzo torna ancora alla ribalta. Dopo cinque mesi, resta ancora la rabbia, esacerbata ancor più dalla mancanza di responsabili verso cui dirigere il proprio risentimento e dalla consapevolezza amara che nessuno pagherà per quanto accaduto.
Abbiamo già parlato in post precedenti della assurda pretesa di eleggere i geologi alla categoria di capri espiatori, inneggiando a falsi martiri come Giuliani che ha sfruttato il tragico evento per un momento di notorietà dichiarando di esser riuscito a prevedere il terremoto (sbagliando su luogo e data, ma questo è un cavillo).

Si è già discusso sugli unici tipi di previsione possibili ad oggi e di come questi metodi non permettano, purtroppo, di evacuare una città non potendo essere note con dettaglio le coordinate spaziali e temporali di un sisma. Si è detto, tuttavia, che è possibile sapere QUALI SONO LE AREE A RISCHIO SISMICO, DOVE NON SI DOVREBBE COSTRUIRE AFFATTO (su una faglia attiva per esempio) e QUALI SONO I CRITERI DI PREVENZIONE DA SEGUIRE PER L'EDIFICABILITA' IN AREE SISMICHE. Dunque è su questo che bisogna puntare, è su questo che hanno sempre premuto i geologi ed è questo ciò che andava fatto. L'unica strada da seguire. Purtroppo impraticata.

Avevamo già detto che i geologi s'erano opposti alla costruzione di un intero quartiere de L'Aquila su una faglia attiva (!), ma invano. Giorni fa una puntata di Presa Diretta su Rai Tre ha fatto ulteriore luce sulla questione, dimostrando quale sarebbe dovuta essere l'unica voce cui dare ascolto: quella dei geologi e degli ingegneri. 





In questo secondo video, emerge palesemente come non sia stato dato ascolto ai geologi e come in particolare sia stato impedito a due di loro di partecipare alla Riunione Commissione Grandi Rischi. E' da guardare assolutamente. Fondamentale è la questione dell'amplificazione locale delle onde sismiche e la ricostruzione geologica del territorio de L'Aquila.


"Risposte scontate; la faglia c’è da sempre, tutti lo sanno, e sopra si è lasciato sempre costruire. Nessun politico, nessuna amministrazione, nessuna istituzione ha approfondito, ha svolto indagini scientifiche, ha progettato regole. Tant’è vero che sono sbriciolati decine di palazzi di recentissima costruzione. Tutto palmare, evidente, vistoso. E tutto da sempre risaputo: se un geologo avesse provato a dire qualcosa, avrebbe dovuto cambiare mestiere o città." (da http://www.inabruzzo.com/?p=14550)

"Quante vite umane, quanti feriti e quante distruzioni in meno avremmo avuto se solo si fosse dato retta a quegli studi e alle grida di allarme dei geologi dell' Università dellAquila." (da http://www.vvtv.it/filmato.php?id=9250 )
Eppure, c'è chi parla di complotto di geologi, che sapevano ma che non hanno detto niente. Mi chiedo:
- a che scopo lo dovrebbero fare?
- se fai una scoperta che può permettere di salvare vite umane, perchè dovresti celarla? Se non altro per notorietà, faresti di tutto per renderla nota, no?
- i geologi (vulcanologi in part.) sanno come prevedere un' eruzione vulcanica con grande tempestività, al contrario dei terremoti (presto ci saranno previsioni anche in tempo reale-->http://eolienews.blogspot.com/2009/06/ingv-presto-previsioni-eruzioni.html ) ; lo hanno sempre reso noto, tutti sanno che si prevede un'eruzione pericolosa del Vesuvio (ma le case condonate sui versanti del vulcano non le leva nessuno), perchè i geologi non dovrebbero fare lo stesso coi sismi?
- una tale teoria va a suffragare l'ipotesi di geologi complici di stragi (perchè di questo si tratterebbe), come la si spiega un' insinuzaione di tale gravità?
Scusatemi se la conclusione del post ha toccato il tema dei complotti, ma negli ultimi tempi sono diventata intollerante a certe forme croniche di ignoranza e presunzione che vanno a gravare su un Paese che spesso perde la partita con la ragione ed il buon senso.

Profilo dell'autore

HYBRIS: femmina (ma non troppo), geofisica di professione, scrivo per diletto. Chi mi ispira? Da Nietzsche a Voltaire, dal Maestro - quello finnico - a King, passando per tutti i piccoli grandi eroi della porta accanto che rendono questo mondo migliore. Amo: il culture shock, il fango e le stelle, i concerti, le avventure ed i posti inesplorati, l'incertezza, l'umiltà superba di chi ha cuore e menti grandi, gli animi caparbi.

Posta un commento Default Comments

  1. Mi sembra ovvio che un aspirante geologo difenda altri geologi.
    Il problema è che un "semplice" ricercatore è riuscito a prevedere un sisma, mentre Voi stavate a girarvi i pollici, oppure eravate ancora sui libri a preparare un esame.
    Poi ovviamente vi accanite perchè non è riuscito a dirvi giorno ora e minuti precisi del sisma.

    P.S. leggete questo:

    http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo461050.shtml

    E un articolo di TGCOM, quelli che secondo voi sono l'INFORMAZIONE.
    Per favore potreste confermare ciò che ho letto?
    Non vorrei aver visto la Madonna travestita da Michael Jackson.

    RispondiElimina
  2. Ascolta, non riuscire a prevedere giorno, ora e luogo di un terremoto, vuol dire non prevederlo affatto. Se il suo metodo è davvero così infallibile come sembra, come mai non ha previsto tutte le innumerevoli scosse che dal 6 Aprile si sono susseguite, compresa quella di oggi di magnitudo 4,1?
    Perchè non mette a punto un suo sistema di allerta alla popolazione (attraverso per esempio un suo sito web) visto che il suo metodo è tanto certo?
    Basta dire che il caro Giuliani correlava la maggiore intensità dei terremoti con le stagione invernale...questa è davvero follia e la dice lunga sulla sua preparazione in materia.

    Quando è stato mai detto che TGCOM è l'informazione? Quando la smetterai di metterci in bocca cose mai dette, nè per lo meno pensate? La tua capacità di dialettica è davvero molto scarsa, fattelo dire.

    Sapevi per caso che da decenni, qui nelle campagne italiane, si usa sparare colpi di mortaio all'interno delle nuvole più minacciose, pericolose per le conltivazioni più fragili (vigneti ad esempio) allontanandole? Chi ti dice che anche in Cina non facciano così? Oltretutto basta usare il normale ioduro d'argento (di cui nessuno fa segreto, e dietro i quali non c'è alcun complotto) in una pertubazione in arrivo, per evitare che la pioggia non si scarichi lì dove non si vuole che piova. La realtà è molto più semplice di quella che sembra, pensaci.

    RispondiElimina
  3. "Mi sembra ovvio che un aspirante geologo difenda altri geologi."

    Noi difendiamo il metodo scientifico, di cui i geologi si avvalgono come gli altri scienziati. Riuscirai a capirlo una buona volta? Naaaa...


    "Il problema è che un "semplice" ricercatore è riuscito a prevedere un sisma, mentre Voi stavate a girarvi i pollici, oppure eravate ancora sui libri a preparare un esame."

    Che argomentazione scarsina! Giuliani è un tecnico, non un ricercatore, punto primo. Punto secondo, non ha previsto un bel nulla e se c'è chi continua a sostenerlo, allora non c'è che dire: non c'è peggior cieco di chi non vuol vedere. Se fosse stato dato ascolto a Giuliani, molto probabilmente la gente di Sulmona si sarebbe rifugiata in parte proprio a L'Aquila, dove poi sarebbe accaduto davvero il terremoto una settimana dopo. Inoltre, chiunque avrebbe potuto dire che ci sarebbe potuto essere un terremoto visto lo sciame sismico che si susseguiva da tempo (e che lo stesso Giuliani aveva detto si sarebbe arrestato a fine marzo!!!). Non sai, poi, che la possibilità di ricorrere al radon come precursore sismico ha radici lontane, ma non è mai stato riconosciuto come metodo attendibile dalla comunità scientifica perchè, se precedentemente all'avvento di alcuni sismi sono state registrate anomalie nella concentrazione del radon, questo non è accaduto in numerosi altri casi; dunque il metodo NON E' SCIENTIFICO. Ti chiedo poi come mai Giuliani non ha previsto, per esempio, il terremoto di ieri pomeriggio di magnitudo 4.1 a L'aquila.
    Punto terzo, cosa c'entra il fatto che noi studiamo? So che per te questa è la prova che siamo i futuri complottisti alle dipendenze del sistema, ma noi la pensiamo diversamente. Proprio perchè studiando ci si differenzia dai ciarlatani presuntuosi come te.

    Sulla pioggia in Cina ha già risposto Joshua, ma permettimi di sottolineare che davvero non sai a che appigliarti.

    Comunque, a costo di sembrare monotona, continuo a ribadire che NON CONTROARGOMENTI A QUANTO DICIAMO, e ciò rinforza ancor più la nostra posizione e scredita la tua. Avanti, dì che anche Presa Diretta fa parte del complotto, che i geologi che da anni denunciano (con gli ingegneri) la situazione critica di regioni come l'Abruzzo sono in realtà pagati dal sistema, che il Rapporto Barberi è scritto da cospiratori! Non hai sprecato una parola su tutto quello che viene detto nel post (come tuo solito), nè hai provato a rispondere alle ultime domande sulle possibili ragioni di un complotto da parte dei geologi.
    Come sta facendo La Repubblica cn Berlusconi, te le riscrivo:

    Eppure, c'è chi parla di complotto di geologi, che sapevano ma che non hanno detto niente. Mi chiedo:
    - a che scopo lo dovrebbero fare?
    - se fai una scoperta che può permettere di salvare vite umane, perchè dovresti celarla? Se non altro per notorietà, faresti di tutto per renderla nota, no?
    - i geologi (vulcanologi in part.) sanno come prevedere un' eruzione vulcanica con grande tempestività, al contrario dei terremoti (presto ci saranno previsioni anche in tempo reale-->http://eolienews.blogspot.com/2009/06/ingv-presto-previsioni-eruzioni.html ) ; lo hanno sempre reso noto, tutti sanno che si prevede un'eruzione pericolosa del Vesuvio (ma le case condonate sui versanti del vulcano non le leva nessuno), perchè i geologi non dovrebbero fare lo stesso coi sismi?
    - una tale teoria va a suffragare l'ipotesi di geologi complici di stragi (perchè di questo si tratterebbe), come la si spiega un' insinuzaione di tale gravità?


    Infine, ho già avuto modo di dirti che i tuoi commenti sterili sono stucchevoli, hai mai pensato di dedicarti ad altro? Ti ringrazio in ogni caso perchè stai offrendo un perfetto esempio del tipico personaggio presuntuoso, arrogante ed ignorante che ho delineato nell'incipit del post precedente; anzi, il tuo contributo non poteva essere migliore. Ma dacci un taglio, per la tua reputazione almeno!

    RispondiElimina
  4. Ho avuto la conferma che non sapete leggere. Ma come fate a studiare? Guardate le immagini?

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Ed io ho la conferma che tu non sai che dire, non sai argomentare nulla. Mi stai davvero straziendo mi sembra di parlare con un ragazzino ebete.

    Ti ripeto di smetterla di insultare, se c'è qualcuno che non sà leggere quello sei tu visto che non controbatti a nulla, dandoci implicitamente ragione su tutto.

    Hai tutta l'aria di essere un tipo un po' frustrato ed invidioso di chi come noi si fa il culo andando all'università, facendosi una cultura e alimentando il proprio senso critico.Perchè dico questo? Sarà questa l'ennesima volta che fai rimento allo nostro studio
    o agli esami che sosteniamo. Non sai su che altro vertere i tuoi discorsi?

    Non devi proprio aver di meglio da fare che trastullarti con i pacchi di Straker e commentare blog in maniera insulsa perciò ti do un consiglio: ritorna alla tua occupazione, qualsiasi essa sia, sperando che in essa tu sia più bravo di quanto non lo sia nella dialettica.

    RispondiElimina
  7. Uff, è così deprimente parlare con i tipi come te, caro amico anonimo (ma se vuoi il nome te lo diamo noi...). Non c'è proprio gusto.

    Comunque...dai, attendiamo le tue risposte a tutte le nostre argomentazioni e, ovviamente, alle mie domande:

    Eppure, c'è chi parla di complotto di geologi, che sapevano ma che non hanno detto niente. Mi chiedo:
    - a che scopo lo dovrebbero fare?
    - se fai una scoperta che può permettere di salvare vite umane, perchè dovresti celarla? Se non altro per notorietà, faresti di tutto per renderla nota, no?
    - i geologi (vulcanologi in part.) sanno come prevedere un' eruzione vulcanica con grande tempestività, al contrario dei terremoti (presto ci saranno previsioni anche in tempo reale-->http://eolienews.blogspot.com/2009/06/ingv-presto-previsioni-eruzioni.html ) ; lo hanno sempre reso noto, tutti sanno che si prevede un'eruzione pericolosa del Vesuvio (ma le case condonate sui versanti del vulcano non le leva nessuno), perchè i geologi non dovrebbero fare lo stesso coi sismi?
    - una tale teoria va a suffragare l'ipotesi di geologi complici di stragi (perchè di questo si tratterebbe), come la si spiega un' insinuzaione di tale gravità?

    RispondiElimina

emo-but-icon

Seguici!

Hybris&Joshua. Powered by Blogger.

HOT

NEW

Translate this blog!

Visite Totali

Mappa Visitatori

item
"