Il vero Natale è pagano



Non potendo estirpare la festività pagana del "compleanno del sole", a partire dal IV secolo la Chiesa decise di sovrapporle, difatti cancellandola, la  festa della natività “del Sole di giustizia sorto a Betlemme”.
In soldoni, la Chiesa si è inventata la data di nascita di Gesù - di cui non è fatta menzione nella Bibbia - per cancellare ogni ricordo della festa pagana del solstizio di inverno. E' difatti ormai noto che Gesù è nato in realtà in primavera, stando agli studi più recenti della Bibbia.

Festa del Dio Sokar, dio del nuovo sole, in Egitto durante il solstizio di inverno

Ma chi, tra i cristiani, avrebbe il coraggio di cancellare il Natale? Chi sarebbe così pugnace da ammettere che non si festeggia la nascita di Cristo, ma che è un retaggio di un'antica festa pagana trasformata abilmente in evento cristiano?

Il fedele è fedele a prescindere. Sotto l'effetto allucinogeno di una tradizione lunga secoli, continuerà imperterrito a lanciar sermoni contro gli "eretici", rei di aver svuotato il Natale del suo "vero" significato. 
Paradossalmente invece, è molto più coerente festeggiare un Natale pagano. Per varie ragioni.
Perché era la festa del Sole o della Luce in numerosi culti di antiche civiltà devote alla Natura ed ai suoi ritmi scanditi dal Sole.
Perché il Solstizio di Inverno è un fatto scientifico, oltre che profondamente simbolico.
Perché i Romani festeggiavano i Saturnali in questo periodo ed usavano scambiarsi dei doni in onore di Saturno, dio dell'agricoltura.
Perché la nascita di numerose divinità - come Mitra, Horus, Shamas - di epoca pre-cristiana era celebrata nel periodo del Solstizio di Inverno (mentre, ribadiamolo, Gesù è nato in primavera).
Perché il fatto che Babbo Natale venga legato alla figura di San Nicola di Bari1 è il risultato di un'altra operazione di "marketing" della Chiesa cattolica, volta alla cancellazione di ogni residuo di cultura non-cristiana. Babbo Natale ha in realtà origini pagane che affondano le radici nel culto di Odino tra i popoli germanici ed in quello del dio Thor del profondo Nord.
Perché il 25 dicembre 1642 nacque Isaac Newton.

Odino, il vagabondo (Georg von Rosen)



Note:

1San Nicola di Bari fu vescovo di Myra, città dell'allora Impero Bizantino,  nel IV sec. Le sue spoglie erano venerate in tutta l'Asia Minore ed innumerevoli erano i pellegrinaggi alla sua tomba.  Parte del suo scheletro venne trafugato nel 1087 in seguito ad una spedizione di marinai baresi e portato a Bari. La vicenda tutta è nota come la "traslazione delle spoglie di San Nicola a Bari", una definizione che profuma molto di politichese.

Saturnalia

Profilo dell'autore

HYBRIS: femmina (ma non troppo), geofisica di professione, scrivo per diletto. Chi mi ispira? Da Nietzsche a Voltaire, dal Maestro - quello finnico - a King, passando per tutti i piccoli grandi eroi della porta accanto che rendono questo mondo migliore. Amo: il culture shock, il fango e le stelle, i concerti, le avventure ed i posti inesplorati, l'incertezza, l'umiltà superba di chi ha cuore e menti grandi, gli animi caparbi.

Posta un commento Default Comments

emo-but-icon

Seguici!

Hybris&Joshua. Powered by Blogger.

HOT

NEW

Translate this blog!

Visite Totali

Mappa Visitatori

item
"