Di Ciaula a Palo del Colle e la Pandora che non c'è



Davvero interessante la presentazione del libro "La combustione dell'anima. L'Italia delle centrali e degli inceneritori" del dott. Agostino Di Ciaula che si è tenuta ieri presso la sala convegni del Comune di Palo del Colle. Mi dispiace non avere a disposizione il video dell'intervento, tuttavia, le informazioni che il Dott. Di Ciaula ha dato ieri sera potete averle grosso modo guardando questo video dell' intervento dello stesso Di Ciaula a Bari con Beppe Grillo: 




La Puglia ha dei tristi primati per quello che riguarda l'inquinamento. Come ha ricordato ieri il Dott. Di Ciaula, la nostra regione ha pagato caro tutto questo: tanti, troppi i morti per la diossina di Taranto, l'arsenico di Manfredonia, l'amianto della Fibronit, giusto per citarne alcuni. 
Eppure Loro non si fermano, continuano a venderci la balla della necessità di produrre energia per giustificare le loro speculazioni (la Puglia produce l'88% in più del suo fabbisogno energetico).

La centrale termoelettrica Sorgenia è uno dei nuovi mostri, responsabile dell'avvelenamento dell'aria entro un raggio di 15-20 Km dall'ubicazione della centrale. Il pericolo?
"A Modugno dovranno guardarsi dal PM0.1, una forma di particolato che «transita anche negli alimenti e non è smaltibile dal corpo umano, entrando nella cellula fino ad intaccare il filamento del Dna». Vediamo dove nasce questo impressionante impianto destinato alla produzione di energia: ci troviamo ad un chilometro dal centro cittadino, ad 800 metri dall'ospedale San Paolo (nell'omonimo quartiere di Bari), a 750 metri dal cono di volo dell'aeroporto di Palese, ad un chilometro e mezzo, in linea d'aria, da Bitonto, Palo del Colle e Bitetto"

Se non siete convinti degli effetti negativi del particolato sulla salute umana, leggete questo articolo dell'Arpa, o semplicemente fate una ricerca usando scholar.google.it.

L'altra balla che ci vendono è che non esistono alternative. Enorme fandonia. Perchè se molti ce l'hanno fatta a "seguire la retta via", non si capisce perchè altri non debbano riuscirci. Senza scomodarsi più di tanto, l'esempio è più vicino di quello che si possa credere:

"Lecce è il Comune italiano (tra quelli con più di 50 mila abitanti) che evidenzia i migliori risultati, avendo installato impianti solari termici per 4500 metri quadrati, fotovoltaici per 6 mw, e 36 mw con l'eolico; impianti complessivamente in grado di soddisfare il 100% del fabbisogno elettrico delle famiglie, realizzati attraverso procedure autorizzative e burocratiche snelle".

E quindi? E' evidente che, come sempre, il motore di tutto è l'avidità umana. Per soddisfarla, non si guarda in faccia a nulla. Rimedi? Sicuramente la presa di coscienza della comunità. L'indifferenza e l'ignoranza, signori, sono terreno fertile per questo scempio! L'informazione ha un ruolo chiave naturalmente. E poi la politica: scegliamo chi promuove il rispetto per l'ambiente, gli incentivi alle rinnovabili, l'abbattimento dell'inquinamento.

Prevenire è sempre meglio che curare.

Profilo dell'autore

HYBRIS: femmina (ma non troppo), geofisica di professione, scrivo per diletto. Chi mi ispira? Da Nietzsche a Voltaire, dal Maestro - quello finnico - a King, passando per tutti i piccoli grandi eroi della porta accanto che rendono questo mondo migliore. Amo: il culture shock, il fango e le stelle, i concerti, le avventure ed i posti inesplorati, l'incertezza, l'umiltà superba di chi ha cuore e menti grandi, gli animi caparbi.

Posta un commento Default Comments

emo-but-icon

Seguici!

Hybris&Joshua. Powered by Blogger.

HOT

NEW

Translate this blog!

Visite Totali

Mappa Visitatori

item
"