Adozioni gay



(www.catholicanada.com)

Poche parole su una questione che va affrontata con coscienza critica, senza pregiudizi ed infondati luoghi comuni: il 24 gennaio 2008, la Corte europea dei diritti dell'uomo ha stabilito che anche gli omosessuali hanno diritto ad adottare un bambino.

L'adozione da parte di coppie gay è legale in: UK, Spagna, Belgio, Islanda, Svezia, Olanda, Israele.  
La "stepchild-adoption" ("adozione del figliastro", cioè dei figli naturali o adottati che uno dei due partner ha avuto da una precedente unione civile) è permessa in Germania, Norvegia, Danimarca, Finlandia.
In Irlanda e Francia i single, sia omosessuali che eterosessuali, possono richiedere l'adozione.

E in Italia? Ho sempre pensato che il vero grande problema delle adozioni gay fosse rappresentato dalla immaturità di una società miope ed ipocrita, impreparata ad accettare forme diverse di amore e troppo avvezza a difendere aprioristicamente istituzioni convenzionalmente riconosciute.
Istituzioni magari fragili, deviate, nocive, ma l'importante è che siano riconosciute come istituzioni. 

È troppo semplicistico ritenere che un bambino, per crescere in modo equilibrato, abbia bisogno della presenza di un padre e di una madre di sesso diverso. Nessuna ricerca scientifica dimostra che essere figli di omosessuali è pericoloso per l'acquisizione della propria identità di genere. La verità è che la società ha bisogno di tempo per adattarsi ai cambiamenti: basti pensare a quello che è successo 30 anni fa ai figli dei separati, che si sentivano a disagio e cercavano di nascondere la loro realtà. Adesso, invece, essere figli di separati è quasi normale. (Umberto Veronesi, 2006)

Chi critica le adozioni lo fa senza neanche essersi mai informato a riguardo, lo fa perchè a priori crede che ciò che è diverso è nocivo, lo fa senza regalarsi il beneficio del dubbio. Il problema è che, troppo spesso, ci si erge a conoscitori della natura umana, ci si eleva a rango di moralizzatori, perdendo nella frenesia dell'encomio di sè la capacità di cogliere e rispettare l'amore in tutte le sue forme. 

Se non si riesce col cuore ad accettare le adozioni gay, si dovrebbe cercare di farlo con la ragione, informandosi su quello che sino ad ora è stato illustrato dal mondo scientifico. Gli studi sembrano andare tutti nella stessa direzione (a meno che non siano stati condotti da cattolici per cattolici, gli unici, guarda caso, ad aver ottenuto risultati completamente differenti).
Ecco a questo link un esempio ed a questo un altro.



In questo libro Abby E. Goldberg, del Dipartimento di Psicologia della Clark University in Massachusetts analizza oltre cento studi accademici per giungere a una semplicissima conclusione: i figli delle coppie omosessuali sono normali. E questa volta a dirlo è la statistica. Non hanno problemi psicologici, non hanno problemi a scuola, non hanno problemi con gli amici, non si identificano come gay.


Ma veniamo alla notizia del giorno: due lesbiche a Siena adotteranno un figlio. Ecco cosa dice Andrea Fagiolini, da qualche mese nuovo direttore dell’Unità operativa di Psichiatria delle Scotte di Siena: "Ci sono tanti pregiudizi che resistono nella nostra società, rispetto alle coppie omosessuali. Primo fra tutti, resta la convinzione che i figli nati da queste unioni possono crescere con gravi deficit. E’ una vecchia credenza che va superata, lo dicono gli studi internazionali più accreditati in campo psicoanalitico e psichiatrico.

L'amore non è nocivo, ma la sua negazione si.

Profilo dell'autore

HYBRIS: femmina (ma non troppo), geofisica di professione, scrivo per diletto. Chi mi ispira? Da Nietzsche a Voltaire, dal Maestro - quello finnico - a King, passando per tutti i piccoli grandi eroi della porta accanto che rendono questo mondo migliore. Amo: il culture shock, il fango e le stelle, i concerti, le avventure ed i posti inesplorati, l'incertezza, l'umiltà superba di chi ha cuore e menti grandi, gli animi caparbi.

Posta un commento Default Comments

  1. Una notizia di qualche giorno fa:

    http://ansa.it/web/notizie/rubriche/scienza/2010/06/11/visualizza_new.html_1821621747.html

    RispondiElimina

emo-but-icon

Seguici!

Hybris&Joshua. Powered by Blogger.

HOT

NEW

Translate this blog!

Visite Totali

Mappa Visitatori

item
"