Quello che amo dell'Olanda





Adoro lo stereo ad alto volume nei cantieri

le coppie che si tengono per mano ad ogni età

il ragazzo che mette i piedi sul manubrio della bici mentre, sorridendomi, sfreccia indomito in una profonda pozzanghera 

la signora distinta che degusta l'aringa con le cipolle a pezzetti per strada

i cigni che passeggiano sui marciapiedi

il sole che si specchia nei canali

le donne fiere ed indipendenti

i bimbi o i cagnolini trasportati in un cestino poco al di sopra della ruota della bicicletta 

le donne di mezza età che danzano da sole in piazza

i negozianti che salutano i clienti augurandogli un felice weekend

gli anziani brilli che ballano e cantano 

la ragazza che corre in bici con i capelli bagnati ed il cellulare in mano

i ragazzi che corrono con una giacchetta primaverile aperta quando il termometro segna -5°C e la neve scende silenziosa

il sexy shop vicino un negozio per alimenti

il mercatino vivace ed allegro del sabato

il vocio del mattino il silenzio della sera.


Profilo dell'autore

HYBRIS: femmina (ma non troppo), geofisica di professione, scrivo per diletto. Chi mi ispira? Da Nietzsche a Voltaire, dal Maestro - quello finnico - a King, passando per tutti i piccoli grandi eroi della porta accanto che rendono questo mondo migliore. Amo: il culture shock, il fango e le stelle, i concerti, le avventure ed i posti inesplorati, l'incertezza, l'umiltà superba di chi ha cuore e menti grandi, gli animi caparbi.

Posta un commento Default Comments

emo-but-icon

Seguici!

Hybris&Joshua. Powered by Blogger.

HOT

NEW

Translate this blog!

Visite Totali

Mappa Visitatori

item
"