I Dieci Comandamenti di Russell




L'essenza della prospettiva liberale è la convinzione che le discussioni imparziali siano utili e che gli uomini dovrebbero essere liberi di mettere in discussione qualsiasi cosa, se la loro contestazione si basa su solide argomentazioni. Al contrario, la visione opposta, che è sostenuta da coloro che non possono essere chiamati liberali, è che la verità è già nota e che mettere in dubbio sia necessariamente un atto sovversivo.
(Bertrand Russell)

Bertand Russell


Era il 16 dicembre 1951 quando il New York Times Magazine pubblicò un articolo dal titolo: "La migliore risposta al fanatismo è il Liberalismo". L'autore era Bertrand Russell.
Al termine di quell'articolo, il matematico filosofo stilò un breve decalogo, una sorta di manifesto del pensiero liberale, che racchiudeva tutti i temi a lui cari: l'intelligenza critica, l'importanza del dubbio, il ruolo dell'educazione.

Eccoli, dunque, i Dieci Comandamenti di Bertrand Russell:


1. Non crederti mai totalmente certo di qualcosa.

2. Non pensare che convenga nascondere l'evidenza, in quanto essa verrà certamente alla luce prima o poi.

3. Non indurre gli altri a smettere di pensare, perché sicuramente ci riusciresti.

4. Quando ti scontri con qualcuno che è in disaccordo con te, dovesse essere anche tuo marito o tuo figlio, cerca di affrontare la questione con gli argomenti e non con l'autorità, in quanto una vittoria basata sull'autorità è vana e illusoria.

5. Non avere rispetto per l'autorità di altri, perché ci sono sempre altre autorità ad essa opposte che possono essere trovate.

6. Non usare il potere per sopprimere le opinioni che giudichi pericolose, perché quelle opinioni potrebbero sopprimere te.

7. Non aver paura di pensarla in modo diverso, dato che opinioni un tempo considerate eccentriche oggi sono largamente accettate.

8. Sii più felice di ricevere dissenso intelligente che consenso passivo, in quanto, se dai il giusto valore all'intelligenza, il primo implica un consenso più profondo del secondo.

9. Sii scrupolosamente sincero, anche se la verità è sconveniente, perché sarà ancor più sconveniente se cercherai di nasconderla.

10. Non invidiare la felicità di coloro che vivono di illusioni, in quanto solo gli sciocchi crederanno che quella è felicità.

Profilo dell'autore

HYBRIS: femmina (ma non troppo), geofisica di professione, scrivo per diletto. Chi mi ispira? Da Nietzsche a Voltaire, dal Maestro - quello finnico - a King, passando per tutti i piccoli grandi eroi della porta accanto che rendono questo mondo migliore. Amo: il culture shock, il fango e le stelle, i concerti, le avventure ed i posti inesplorati, l'incertezza, l'umiltà superba di chi ha cuore e menti grandi, gli animi caparbi.

Posta un commento Default Comments

emo-but-icon

Seguici!

Hybris&Joshua. Powered by Blogger.

HOT

NEW

Translate this blog!

Visite Totali

Mappa Visitatori

item
"